Vai al contenuto
Home » News » ๐—”๐—Ÿ๐—ง๐—” ๐—ฉ๐—˜๐—Ÿ๐—ข๐—–๐—œ๐—ง๐—”ฬ€: ๐—ฆ๐—–๐—˜๐—Ÿ๐—ง๐—” ๐— ๐—œ๐—ข๐—ฃ๐—˜

๐—”๐—Ÿ๐—ง๐—” ๐—ฉ๐—˜๐—Ÿ๐—ข๐—–๐—œ๐—ง๐—”ฬ€: ๐—ฆ๐—–๐—˜๐—Ÿ๐—ง๐—” ๐— ๐—œ๐—ข๐—ฃ๐—˜

Il tavolo tecnico del Ministero delle Infrastrutture, supportato da uno studio di Rfi, ha designato Creti come sede per la stazione Alta Velocitร  MedioEtruria.

Un verdetto che, purtroppo, sembra guidato piรน da interessi politici che da criteri tecnici, mettendo da parte Arezzo e il suo territorio in favore della Regione Umbria, spinta dalla Lega.

Barbara Croci, Segretaria del Coordinamento Provinciale PD Arezzo, sottolinea come questa scelta trascuri le direttive europee per un trasporto sostenibile, ignorando anche la mancanza di giustificazioni nella zona individuata.

Una decisione miope che mette a repentaglio le opportunitร  di sviluppo sostenibile e il rilancio turistico dei nostri territori.

Arezzo e le valli circostanti rischiano di essere penalizzate, perdendo un’occasione storica di connessione all’Alta Velocitร .

Il Partito Democratico provinciale, guidato da Croci, si impegna ad avviare un dialogo con il Presidente della Regione Toscana, l’Assessore Baccelli e i rappresentanti regionali.

Si chiede alla deputata Nisini e al consigliere regionale Casucci di esprimere la loro opinione su questa decisione, cosรฌ come al segretario provinciale della Lega Vecchi, rimasto in silenzio.

Il centrodestra aretino, Sindaco e Presidente della Provincia inclusi, dimostrano una debolezza accettando una decisione imposta dalla Lega, penalizzante per la cittร  e il territorio.

Barbara Croci conclude ribadendo che queste mancanze rischiano di far perdere ad Arezzo preziose opportunitร  future, giร  evidenti nelle recenti statistiche.

Il Partito Democratico รจ in prima linea per la tutela del benessere della cittร  e delle sue valli circostanti.