Home » News » Vicini ai profughi intrappolati nel ghiaccio della Bosnia

Vicini ai profughi intrappolati nel ghiaccio della Bosnia

Nei giorni scorsi hanno denunciato le condizioni inumane del campo profughi di Lipa anche l’eurodeputato del Pd Brando Benifei, che ha guidato la delegazione dei dem composta da Pietro Bartolo, Alessandra Moretti e Pierfrancesco Majorino nella tendopoli nell’estremo Nord-Ovest della Bosnia-Erzegovina che è diventata il simbolo della disperazione sulla rotta balcanica, l’itinerario della speranza per chi vuole raggiungere l’Europa per cercare rifugio.

Ipsia e Croce Rossa locale, nonostante mille avversità portano il proprio aiuto e supporto ai migranti sin dall’aprile 2018 quando l’emergenza migratoria ha impattato Bihać.

Per questo chiediamo di sostenerli nel loro instancabile lavoro: tutti i giorni si recano al campo di Lipa, consegnando i lunch packet, offrono sostegno medico, distribuiscono guardaroba, sacchi a pelo e coperte a chi ne ha bisogno.

Sosteniamo chi come Ipsia è impegnato già in quella zona.

Potete fare una donazione qui:

I fondi raccolti supporteranno:
– acquisto di cibo per 900 persone fornito dalla Croce rosse di Bihać
– acquisto di legna da ardere per riscaldarsi e cucinare
– acquisto di materiale per primo soccorso per curare le ferite e le ustioni (disinfettante, garze, bende, pomate)
– acquisto di kit igienici 

Coordinamento Provinciale PD Arezzo